domenica 28 giugno 2009

In cucina con allergia

Qualche tempo fa stavo pensando al gioco di parole ALLEGRIA - ALLERGIA.. le lettere sono eguali ma basta spostare la R per dare alla prima parola un nuovo significato, anche perchè con le allergie in cucina c'è poco da stare allegri..
E questo no, e quest'altro no, andare a mangiare fuori è proibitivo.. in vacanza ci vuole sempre la soluzione indipendente...
Quello che è diventato per me più problematico comunque è il settore dolci, poichè è impossibile usare uova o latte, e anche se in libreria qualcosa si trova le ricette prospettate sono assolutamente ridicole.. leggere per credere..
°°°°°°°°°°°°
L'unica ricetta che mi è rimasta sono questi BISCOTTI (e pensare che una volta facevo delle torte mica da buttar via e i biscotti erano una schifezza).
Gli ingredienti ovviamente sono pochi:
-200 gr di farina OO
- 100 gr di frumina
- 100 o 150 gr di zucchero
- 7 cucchiai di olio di oliva
- 8 cucchiai di acqua
In una terrina si amalgamano molto bene la farina, la frumina e lo zucchero, quindi si uniscono l'acqua e l'olio.
L'impasto deve essere lavorato con le mani almeno 5 minuti e non deve risultare troppo morbido, quindi se lo fosse si deve aggiungere altra farina (altrimenti non saranno biscotti ma materiale da costruzione).
Si modellano poi con le dita come per farne dei grissini che vengono tagliati lunghi circa 18/19 cm e poi chiusi ad anello.
Volendo proprio strafare si passano un attimo nello zucchero.
Infine si mette la teglia in forno a 190 gradi per circa 20 mn e poi si controlla a vista.. quando i biscotti diventano abbastanza dorati si estraggono dal forno, si mettono a raffreddare e poi si conservano chiusi in un barattolo a chiusura ermetica.
Con il mio forno faccio anche un minimo di preriscaldamento, che velocizza la cottura.
E voilà..
vi posso assicurare che, anche se non vinceranno il primo premio per la prelibatezza dell'anno, sono qualcosina più che mangiabili.. e la frumina ne aiuta la friabilità (sempre per non rovinare il lavoro del dentista!).
Per finire invece in bellezza ecco qualche spunto proveniente dalla casa dei miei genitori


Buona settimana!!

6 commenti:

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

a vederli quei biscotti sembrano proprio buoni, grazie per la ricetta!!! ..... ora ho capito da chi hai ereditato la passione per i fiori!!! anche questo giardino è bellissimo!!!

Scarabocchio ha detto...

Le allergie alimentari sono sicuramente un qualcosa che complica la vita e mi dispiace tanto per chi come te deve convivere con questo problema: ma vedo che riesci comunque a glissare con qualche trucchetto in cucina... lo sò non consola, ma quando non c'è altro da fare...
Non ho mai approfondito l'argomento, per cui ignoro totalmente l'eventualità di cure, di reversibilità del problema o di trattamenti che limitano cattive sorprese!
Il tuo problema sono solo uova e latte?
Se è così provo a vedere se sul Ricettario c'è qualcosa che possa risultarti risolutivo! ;)

Tilly ha detto...

Grazie Paola, in effetti i biscotti non sono male e come hai indovinato la passione per il giardino mi è stata trasmessa dai miei..

Grazie Scarabocchio, ma purtroppo le allergie non finiscono lì, ce ne sono altre e altre piacevolezze.. anche se non mi dovrei lamentare visto che conosco gente che stà molto ma molto peggio di me.. diciamo che è fastidioso doversi fare moltissime cose "a mano"..

dany ha detto...

Ciao Tilly... sembrano buoni i biscotti io adoro i dolci mangerei solo quelli...mi dispiace tanto per il tuo problema.. e ho capito da chi hai preso il pollice verde..ammazza che popo di fiori.. un bacione

Tilly ha detto...

Grazie Dany.. e sapessi che ho fatto solo un piccolo estratto dei loro fiori!!

orietta.tonoli ha detto...

ero sicura di trova qualche bella foto del tuo giardino!
mi hai fatta contenta!!!