domenica 28 marzo 2010

Phalenopsis

In questo periodo le borse sono un pò in attesa, altre impellenti necessità di cucito mi chiamano.. e non parliamo poi del giardinetto, che praticamente dimenticato per tutto l'inverno mi reclama a gran voce!!
D'altronde se si vogliono fiori e piante un pò di tempo ci si deve pur spendere, due erbacce si devono pur strappare e una manciata di concime è il minimo che si deve distribuire se si vuole aver un risultato.
Altrimenti si cementifica tutto e tanti saluti.
Anche se si è acquistata una casa a schiera... e qui mi fermo perchè ho dei vicini di "schiera" e comunque ritengo che ognuno a casa sua possa fare quello che vuole.. anche cementificare i suoi 3 metri x 4....
Però non è che giardinaggio sia sempre sintomo di fatica.. a ben guardare ci sono piante che pur chiedendo pochissimo in termini di tempo e di spese danno delle grandi soddifazioni.
Le orchidee ad esempio... che fino a poco tempo fa mi sembravano delle piante difficilissime e con un miliardo di esigenze mi si sono invece rivelate, nel caso specifico delle phalenopsis, delle piante veramente sorprendenti.

Non mi si crede?
La qui presente phal era di mia cognata, a cui è stata regalata mentre era in fiore, poi è passata a mio papà che ha avuto la malaugurata idea di metterla in un vaso con del terriccio comune e poi è passata a me.. o meglio non ho resistito a vedere cotanto trattamento e me la sono portata a casa, ed ecco in questi giorni che bel regalo che mi ha fatto.
La prima cosa che ho fatto è stata di procurarmi un vaso di plastica del tipo di quelli che si usano con i gelati o con le mozzarelle, ho tagliato il fondo e nel buco ci ho messo una retina di plastica rigida, poi ho riempito il vaso di corteccia di pino (si reperisce comunemente nei vivai) inserendo nel contempo l'orchidea.

Le innaffiature delle phal le faccio in due modi: prendo il vaso e lo immergo per un paio di minuti in un bacile pieno di acqua a temperatura ambiente (non fredda), oppure uso un comune spruzzino e spruzzo e spruzzo fino a che le cortecce sono ben bagnate. In inverno lo faccio una volta la settimana o anche meno, in estate più spesso, soprattutto si aumentano le nebulizzazioni anche giornaliere, avendo cura però di non bagnare se le cortecce sono ancora umide.

Ogni 20 giorni circa dopo l'innaffiatura nebulizza ancora a fondo avendo sciolto nell'acqua del concime apposito.


Altre cure? Per quanto mi riguarda nessuna..

Questa invece è la mini phal, ed è già la seconda volta che mi fiorisce in casa.. unica cosa che mi fa penare è che si stà inclinando sempre di più, ma ho letto che è un atteggiamento che hanno anche in natura, in realtà molte volte i rinvasi servono per ricentrare le piante nei vasi (e adesso capisco a cosa servono i tutori per queste piante!).
Dimenticavo... dove tenere queste belle piantine? Beh le mie si accontentano di poco, ovvero stazionano in casa in inverno davanti a una finestra che però non può essere tenuta sempre aperta per ovvii motivi di sicurezza.

Unico neo il sole diretto che non sarebbe indicato, perchè si corre il rischio di ustionare le foglie... ma per ora i giorni assolati sono stati pochi.. quindi... buona domenica e saluti a tutti.. devo andare su a tirare le tende!!

10 commenti:

wonder perlina ha detto...

Sono invidiosa, anzi invidiosissima perché mi dedico anema e core alle mie piante, al giardinetto e pure al pezzetto di porfido se possibile ma non ottengo il tuo risultato. Eppure dicono che ho il pollice verde. Che belle!

La Vie en Rose ha detto...

Grazie per le info sulle Phal, ne ho una che ha perso tutti i fiori, dopo aver letto i tuoi consigli mi rendo conto che la stò vaporizzando un pò troppo infatti una foglia sta ingiallendo...Buona giornata Nadia

Anna ha detto...

Ecco mi hai ricordato che ho il giardino da sistemare, nonostante il freddo le erbacce sono cresciute ovunque.
per le orchidee, quelle poche che mio marito mi ha regalato, hanno fatto tutte una brutta fine...la prossima (se ci sarà mai) mi ricorderò di consultare il tuo post.
un abbraccio!

Tilly ha detto...

Grazie ragazze, ma non si pensi che a me le piante non "defungono" come a tutti!!

Siuramente Wonder Perlina il giardino perfetto non esiste, ci sono delle stagioni in cui comunque anche il migliore è decisamente bruttino.. quello che ho imparato (da letture ed esperienza diretta) è che in ogni caso è il giardino che ti sceglie le piante, se dopo un paio di prove vedi che certe varietà non vanno vuoi per esposizione (ombra o sole) vuoi per clima bisogna cambiare decisamente tipo.

(La vie en rose) Diciamo che in genere dovresti innaffiare quando senti che il vaso diventa leggero (l'acqua è evaporata e le cortecce e quindi il vaso pesano meno). In ogni caso il ciclo di crescita della pianta prevede che crescano nuove foglie nel cuore mentre le vecchie - più esterne - si perdono.

(Anna) Se ti ricapitano in regalo, vedrai quante piccole ma piacevoli soddisfazioni possono darti... per quanto riguarda il giardino... buon lavoro!!!

La Vie en Rose ha detto...

Grazie Tilly, userò questi accorgimenti. ciao ciao Nadia

JESSICA ha detto...

Ciao Tilly, che belle le tue orchidee!
Io non ne ho mai avute, ma dicono che sono molto delicate.
Anche io e mio marito dobbiamo ricominciare a sistemare il giardino, visto che con le prime giornate calde il prato ha ricominciato a crescere e poi devo sistemare tutti i nuovi vasetti che ho acquistato stamattina per ravvivarlo un po'.
Un abbraccio,
Jessica.

Ah, dimenticavo! Approfitto del fatto che ti ho fatto visita per farti fin da ora gli AUGURI DI UNA BUONA PASQUA!

Tiziana ha detto...

E' inutile che insisti a dire che è semplice coltivare le piante, dato che hai un pollice verdissimo (al contrario del mio che è marrone, infatti le mie piantine muoiono sempre). A me è difficile che una pianta dura più di una stagione, l'unica che ancora non muore è il rosmarino e l'edera, che mi nasce in un vaso anche se non l'ho mai piantata......
Ciao
Tiziana

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

hhhaaaaaa.... non c'è che dire... hai troppo il pollice verde... al contrario mio che sono negatissima.... pensa che ho delle piante che hanno la stessa terra da almeno 2 anni e non ci ho mai buttato concime.... lo sò... sono da bannare!!!!!

leideedisusy ha detto...

voelvo solo dirti... buona Pasquaaaaaaaaaaaa!!!
uffa a me non cresceranno mai le painte così... soprattutto se continuo a non innaffiarle :-P

Froda ha detto...

Ma come fai? Sono splendide!!!*-*

C'è mia madre che è in pena...
Ricevono lo stesso trattamento che dai te, eppure... morire che facciano un fiore! E' l'unica pianta che non le riesce, povera=(

Quindi... mille e mille complimenti! =)
Dal mio canto.. riesco a far morire anche i cactus... -.-'''