venerdì 19 marzo 2010

Riflessioni sulla infeltritura

In questi giorni ho finito la borsa mono - tono.
Di per sè non è una borsa complessa, anzi tutto il contrario, visto che si tratta di un rettangolo fatto ai ferri e poi chiuso nella cucitura orizzontale con un giro di punto basso, e in quella verticale con l'ago.
Quello che volevo testare era l'infeltritura del lavoro ai ferri.
Un quasi quadrato lavorato all'uncinetto alto 35 e largo 35 pre restringimento diventa in misure 30 x 30, insomma ha un calo moderato.
Il lavorato ai ferri - un rettangolo largo 90 e alto 45 - subisce invece un restringimento molto più marcato.
(E non parliamo della faticaccia di lavorare 130 punti con questa bella lana grossa!! Mi sembrava quasi di fare una gonnellona!!)
Il rettangolo una volta chiuso a busta diventa di circa 45 cm
restando chiaramente di 45 cm in altezza.
Dopo il trattamento in lavatrice la borsa passa ad una larghezza di 31 cm e ad una altezza di 29 cm.
L'unico problema è che queste misure sono tutte relazionate alla lana che stò usando adesso.
Dovessi lavorare un altra marca di lana, sempre adatta all'infeltritura, le proporzioni cambierebbero ancora.
Morale.. come ho imparato da numerose fonti e anche dalla pratica.. bisogna fare un campione, segnarsi quanti punti sono, quanto è alto e largo e poi bisogna infeltrirlo.
I testi che ho consultato comunque parlano anche di infeltritura a mano del lavorato all'uncinetto cosa che a me non è mai riuscita.. infatti uso sempre la lavatrice (ricordandomi però di pulire sempre il filtro dopo!).
Altra cosa che ho imparato con la pratica è che le lane trattate per essere irrestringibili non devono essere MAI essere usate per essere infeltrite.
Nella mia ingenuità pensavo che forse, a furia di cuocere il tutto, i quadretti sottostanti - lavorati appunto con lana irrestringibile - si sarebbero ristretti...
Errore!!
Il lavorato ha perso colore, alcuni colori si sono ristretti (il giallo oro specialmente) ma alcuni al contrario si sono allargati (il marrone addirittura ha tentato di disfare i punti).
Prima o poi mi deciderò a fare acquisti in rete e comprerò qualcuna delle favolose lane che vendono così tanto lontano lontano...
prima o poi...

8 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Io mi chiedo a cosa serve acquistare manuali d'uso quando abbiamo te che sei così precisa nelle spiegazioni, così minuziosa e attenta nel descrivere pregi, difetti, problematiche e quant'altro...
Sei un Tesoro Prezioso! :)

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

già... perchè comperare dall'altra parte del mondo non è sempre poi così conveniente specialemte per le piccole quantità... la spedizione incide tantissimo!!!
prova a tentare di lanciare un gruppo di acquisto! (ovviamente senza scopo di lucro) ho visto che tante lo fanno... trovi altre interessate fate un'unico ordine al fornitore!certo, ci vuole qualcuno che si occupi dell'organizzazione ma si può fare!!! L'ideale sarebbe trovare persone interessate vicino a casa tua o amiche in modo che la merce non debba essere rispedita di nuovo... anche perchè si sà... le poste italiane, nemmeno loro, sono tanto economiche!!!
bacioni buon weekend e buoni esperimenti!!!
ciaooooooo

Tilly ha detto...

Gli acquisti in rete effettivamente Paola vengono penalizzati molto dalle spese di spedizione, infatti l'unica cosa che ho preso fino ad ora sono manuali, ma il rivenditore dopo una certa cifra, per la verità molto bassa, fa gratuita la spedizione... e poi la cosa divertente è che ho scoperto a posteriori che la sede è qui in provincia di Padova!!!
Per quanto riguarda i gruppi di acquisto, ma non saprei, perchè fino ad ora non ho trovato praticamente nessuno qui in italico suolo a cui piaccia infeltrire con costanza l'uncinettato, mentre ci sono invece molte bravissime infeltritrici della lana in fiocchi. Quindi se per caso ti capita di vedere qualcuna che lo fa magari segnalamelo che sarei molto interessata...


Per quanto riguarda i tutorial, e che dovremmo dire di te (Scarabocchio) che fai delle dettagliatissime e utilissime prove d'uso di tutte le attrezzature clover???

Che Birba ha detto...

Ciao piacere io sono Laura ed ho appea scoperto il tuo blog... sono una patita di borse e questa la trovo davvero bellissima! mille complimenti!
se ti va passa a trovarmi sul mio blog, mi farebbe piacere :D

Laura

Schizzo di colore ha detto...

Ma che meraviglia i tuoi lavori,bravissima!!
Giulia

Fra ha detto...

La deduzione sull'infeltrimento in lavatrice in base alla mia esperienza è stata: sai quello che metti dentro al cestello ma non sai quello che ne uscirà!!!! Comunque e divertente sperimentare

Creazioni Emanuela.D ha detto...

ciao!Tilly che idea geniale ai avuto!!!!! il risultato e'ottimo la prima borsa e'Bellissima!!!!Buona Domenica !!!!Bacioni!!!!

Silvia ha detto...

Ho letto i tuoi tutorial e devo dire che sei molto brava.
Brava