mercoledì 3 novembre 2010

Portabottiglie

Ammetto che a volte il mio concetto di patchwork è veramente ridotto ai minimi termini... anche perchè lo identifico molto con l'antico concetto di uso anche del più piccolo pezzettino di stoffa e al suo periodo d'oro in terra americana, quando per le imbottiture venivano usate persino delle vecchie lettere!

In questo caso serviva un portabottiglie e della stoffina ikea con cui avevo fatto le borse per la spesa erano rimaste solamente delle strisce..
a cui ho ggiunto la coulisse di una vecchia giacca di pile
qualche cucitura e una serata libera
e voilà... il signor Notaio ha pronto il suo portabottiglie per il latte fresco.. (beato lui che se lo può bere!!)

9 commenti:

wonder perlina ha detto...

che ideona! certo che questo notaio lo vizi proprio! ciao a presto

ornella ha detto...

Come mi piacciono le tradizioni del sapere antico... la tradizione di imbottire anchge con le lettere è veramente affascinante e non la conoscevo... certo è che l'ingegno umano ha decisamente creato il progresso.

Il signor Notaio e' fortunato perchè la sua bottiglia di latte ha una custodia davvero privilegiata.

Un abbraccio ornella

Monica ha detto...

Non ci avevo mai pensato, bella idea! Anche come idea regalo... ma perché non sei qui! Mannaggia! a presto, moni

Scarabocchio ha detto...

A me il latte proprio non piace, ma il portabottiglie piace parecchio!

I lavori di utilità realizzati con ingegnosità e mezzi di fortuna o riciclo sono quelli che più di tutto sottilineano la vera vena creatrice di una persona!

Il Notaio merita queste attenzioni di cui sicuramente terrà conto quando ci sarà da accontentare qualche desiderio di chi ha pensato a lui! ^^

Flavia ha detto...

E quale interpretazione migliore per l'arte del Patchwork????
Complimenti, sai rendere gli avanzi degli oggetti unici e originali.
Flavia

Monica ha detto...

A proposito, ti andrebbe di partecipare ad una staffetta dell'amicizia tra blog, io ti avrei passato il testimone:-) http://mimangiolallergia.wordpress.com/2010/11/04/cous-cous-senza-glutine-al-ragu-di-coniglio/

Tilly ha detto...

Grazie ragazze!!

Il signor Notaio (che ha subito utilizzato il porta) ha detto che la stoffa robusta tiene maggiormente fresca la temperatura del latte.... mi sà tanto che ne vuole una versione anche per l'estate...

lineecurve ha detto...

Io ne ho fatti un paio per le bottiglie piccoline, ma li ho fatti all'uncinetto e avevano un punto debole, il manico troppo sottile. Invece il tuo mi sembra originale e più adatto allo scopo!

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

bellissime tilly,!!
nemmeno io posso bere il latte fresco... non è che ne sia intollerante completamente ma se voglio evitare mal di pancia e crampi allucinanti... meglio andare sullo scremato ad alta digeribilità!!!
bacioni