domenica 26 giugno 2011

Mamma e sanseverie

Per cominciare vorrei ringraziare per tutti i carinissimi messaggi di augurio ricevuti nel precedente post... per quanto riguarda mamma, per il momento le cose vanno benino, nel senso che è stata operata e adesso dovrà attendere almeno un mese per aspettare di caricare peso sulla gamba. A detta del medico la caduta è stata brutta e d'altronde l'avevamo capito perchè l'operazione per rimettere i pezzi a posto è durata ben due ore e mezza..


Per il momento più che altro siamo alle prese con problemi "pratici" perchè vivere a letto 24 ore su 24, al di là di quello che ti fanno in ospedale, è una vera impresa. A parte le cose basilari di competenza delle infermiere, il resto, come il lavarsi i denti, viso e piedi sono cose difficoltose, anche se comunque ci stiamo organizzando benino...


Quel che però mi stupisce è come pensino che un malato costretto a letto possa mangiare se gli portano per cena una mozzarella Santa Lucia chiusa in busta.... in più mamma ha un caratterino non da poco e purtroppo ci sente anche troppo bene.


Per fare un esempio ieri sera la cena consisteva appunto nella famosa mozzarella, zucchine in umido e riso.. boh... credo fosse al pomodoro. All'inserviente ha contestato che non era quel che aveva segnato la mattina e che allora era inutile che continuassero a chiedere visto che tanto vengono portate le cose a caso... l'inserviente le ha risposto che si contentasse di quel che passava il convento e che una volta le cose andavano peggio...


Beh.. forse scritto così non suona tanto male.. ma vi assicuro che i toni di entrambe erano decisamente bellicosi.... inutile i miei richiami a mamma... io capisco le sue ragioni, ma lì ci deve stare almeno un mese.. per non parlare del fatto che ha già questionato anche con almeno un infermiere.. ieri sono arrivata e il tipo, quando mi ha visto ha sentenziato... ah lei è la figlia della signora della stanza 30...


E in più il rumore continuo della gente che gira, degli infermieri che parlano, dei macchinari in funzione non la fa riposare.. con ulteriore peggioramento dell'umore tanto che stiamo pensando di portarle dei tappi per le orecchie.

Quel che mi consola è che ogni giorno che passa va un pò meglio e quindi ...


per augurare a tutte una buona domenica ecco le foto delle ultime fioriture delle sanseverie e un piccolo consiglio: nonostante quel che dicono i fioristi, queste sono piante da concimare periodicamente come piante grasse che, una volta che il vaso sia pienotto, devono essere divise, cambiando la terra e tenendo solo alcuni esemplari, altrimenti, almeno a me, non fioriscono proprio...
Ah... e dimenticavo anche la foto di questa piccola grassa che avevo già da qualche anno e che non aveva mai fiorito in precedenza... insomma... non che io stessa sia poi così brava, ma a parer mio la pazienza a volte premia...

12 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Innanzitutto grazie per avermi fatto conoscere la fioritura di una pianta che conosco bene ma che non immaginavo potesse andare in fiore (bellissima!!!) e poi ancora auguri e tanta, ma tanta pazienza per la degenza di mamma: non credo sia principalmente un fattore di età o di carattere (anche se effettivamente influisce parecchio)... quella che sta vivendo tua madre è comunque una condizione che renderebbe insofferente chiunque!
Vorrei tanto conoscere chi ha coniato il termine "paziente" associandolo ad uno status in cui la pazienza se ne va a farsi benedire!
Un abbraccio immenso a tutti voi!

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

@ Ciao Tilly, condivido quanto ha scritto Scarabocchio... l'importante comunque è che ogni giorno ci sia un "piccolo passo" (anche se tua manna è allettata) positivo! le circostanze in cui si trova e la prospettiva di dover pazientare ancora un mese ovviamente non giovano!!
bellissime le tue piante in fiore... specialmente la seconda che assomiglia molto alla mia....perdona il mio "assomiglia" ... sai che non sono un'esperta in botanica!!
pian pianino ci sto provando a farmi venire il pollice verde..... chissà!!!
un bacio e un abbraccio.... e te a alla tua mamma!!

Tilly ha detto...

(Scarabocchio) Ti dirò che anche per me ogni volta la fioritura è una sorpresa, però nel secondo tipo di sanseveria l'evento si è verificato esclusivamente dopo il rinvaso. E si che la pianta ce l'avevo ormai da alcuni anni...

(Paola) Ah.. ti confesso che io con i nomi delle piante grasse mi ci perdo... alcune sono distinguibili ma altre non lo sono affatto! In compenso le cure adeguate lo sono benissimo, e quindi seduta stante, ti nomino PAOLA POLLICE VERDE! Ne è la prova la tua bella grassina e la sua splendida fioritura..
Un pò d'acqua, un pò di concime specifico, la giusta posizione e le soddisfazioni arrivano!

Per quanto riguarda mamma grazie ad entrambe per l'incoraggiamento!

Froda ha detto...

Meno male che sta andando per il meglio =)
Vedrai, a parte le problematiche dovute all'allettamento forzato andrà tutto in discesa dopo, mi ricordo ancora una mia paziente di 98 anni che dopo lo stesso problema era talmente arzilla che non sapevamo come fermarla XD
Purtroppo in ospedale la gentilezza va sempre a farsi benedire, capisco che sono sotto stress tutto il giorno, ma hanno comunque a che fare con gente che sta male, almeno il rispetto è dovuto!
Se dovessi aver bisogno di consigli sono qui, è il mio pane ;p

Pia ha detto...

Anche da parte mia ti auguro che la tua mamma possa guarire presto e che soprattutto riesca ad adattarsi un poco alle nuove indispensabili abitudini! Molte di noi sanno cosa significa la rottura del femore e le sue conseguenze! Ti ringrazio anch'io per avermi mostrato i fiori della sanseveria, una pianta che mia madre teneva in casa e che, però non ho mai visto fiorita! La vedo da te pe la prima volta! Complimenti!

wonder perlina ha detto...

sei troppo modesta, con le piante ci sai fare, a me le sanseviere non sono mai fiorite, quest'anno per la rabbia le ho regalate. tanti auguri alla tua mamma e anche a te che hai bisogno di molta pazienza.

Sara ha detto...

Si sa che in ospedale non si riposa, io almeno ogni volta che mi è capitato di andarci tornavo a casa più stressata di prima... Ma bisogna prenderlo appunto come un periodo, è così e non ci si può far molto, se non cercare di far buon viso a cattivo gioco.
Complimenti per la fioritura della sanseveria, la mia quest'anno non ha fiorito, forse perchè l'ho divisa in tre cespi a inizio primavera e ha risentito del cambiamento.

bilibina ha detto...

Ciao Tilly, non avevo mai visto i fiori della sanseveria, belli..per la tua mamma non prendertela troppo..il personale è comunque abituato ad avere a che fare un po' con tutte le tipologie di pazienti, purtroppo sono spesso troppo presi ed hanno poco tempo da dedicare loro! Tanti auguri e a presto!
Carmen

Andreina ha detto...

Ciao, vedrai che ogni giorno migliorerà.....

non avevo mai visto i fiori della sanseveria, la mia nono li ha mai fatti.......

Tiziana ha detto...

Sono contenta che le cose vanno meglio. Per quanto riguarda l'umore, chi non sarebbe insofferente dentro un ospedale e con la prospettiva di un mese di degenza.......devi avere molta, molta, molta, molta, molta, molta pazienza....... per tutte e due.
Ciao e grazie per i consigli delle piante.
Tiziana

Tilly ha detto...

Grazie a tutte per l'incoraggiamento!

Claudia ha detto...

Complimenti per la fioritura della sansevieria.