sabato 7 gennaio 2012

Il fai da te dell'artigianato creativo (Reader's Digest)

Ho notato che tra i buoni propositi per il nuovo anno moltissime hanno inserito il: leggerò almeno 20 libri..
Presumo per quasi certo che vengano intesi libri di narrativa, libri per i quali è facile trovare recensioni a go go... ma.. e se così non fosse?
Se venissero inclusi nelle letture anche i manuali del fai da te per i quali, a quanto mi consta, spesso non esiste alcuna recensione?

E quindi ecco prendere il via su questo blog fino ad ora dedicato ai tutorial una sezione che tratterà la recensione dei manuali in mio possesso, recensione che avrà alcune semplici regole:

1) i libri trattati saranno sia di attuale che di non facilissima reperibilità
2) per ovvii motivi di copywright potrò solo mostrare la copertina di ogni manuale
3) il contenuto verrà descritto brevemente, illustrandone pregi e difetti e argomento più interessante.

Alcuni testi come segnalo nel punto 1) non solo sono di difficile reperibilità ma addirittura fuori commercio, ma  saranno comunque presi in esame perchè potrebbero essere diversamente reperiti nel circuito dell'usato, dove, per quel che mi riguarda, ho trovato alcune delle migliori opere in mio possesso (per giunta ad un prezzo decisamente conveniente).

Questa sezione potrà non sembrare molto, ma alzi la mano chi non ha mai acquistato libri su internet solo perchè titolo e copertina sembravano accattivanti... io l'ho alzata, non sò voi...

Inaugura la sezione:

IL FAI DA TE DELL'ARTIGIANATO CREATIVO - Selezione dal Redaer's Digest  


DATI GENERALI: Si tratta del più antico libro della mia libreria, 1° edizione del 1983, 431 pagine, attualmente fuori commercio, che descrive 34 argomenti più due sezioni riguardanti le caratteristiche essenzialli della postazione di lavoro e il come riportare un disegno in scala.

Gli argomenti trattano:
cuoio
macramè
decoupage
candele
cartapesta
cesteria
tessitura
batick e "lega e tingi"
vetri d'arte
string art
origami
ceramica
trapunto e patchwork
tappeti
lavori con perline
restauro della porcellana
pittura
stampa
stampa su tessuto
stampinatura (o come si dice adesso.. "stencil")
collage
intaglio del legno
lavorazione dei metalli
piante d'appartamento
bonsai
essicazione dei fiori
mosaico
lavorazione delle pietre preziose
gioielleria
smaltatura
lavorazione del legno
restauro dei mobili
cornici
legatoria.

STRUTTURA: Per ogni voce vengono accennate le origini storiche, descritte le caratteristiche dei materiali e delle attrezzature da usare, spiegate le diverse tecniche, a volte persino date istruzioni per la fabbricazione da sè di alcuni strumenti come il telaio da stampa per serigrafia, o un telaio a cornice per la tessitura di tovagliette, e presentati alcuni specifici lavori con istruzioni e numerose fotografie.

CONTRO: Molti di questi argomenti non sono praticati moltissimo e sicuramente richiedono più informazioni tecniche di quanto illustrato, come ad esempio la ceramica, la smaltatura, o la lavorazione del legno e del cuoio, altri ancora non sarebbero inclusi in un libro di nuova pubblicazione, come le piante di appartamento (ben trattate anche se sinteticamente).

PRO: Per quelli in cui invece posso dire qualcosa.. Le spiegazioni sono dettagliate, sia sul come fare che sul cosa usare e i progetti spiegati bene e dettagliatamente.
I miei argomenti preferiti riguardano i tappeti (ad ago, con punteruolo, all'uncinetto), trapunto e patchwork (con incluse le istruzioni per le applicazioni e la trapuntatura), stampa su tessuto e stencil.

CONCLUSIONI: un bel libro da avere e conservare, e soprattutto da rileggere spesso. Se vi capita di posarci gli occhi sopra, consideratelo un possibile acquisto.

2 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Questa sezione, hai ragione, non sembra molto...
sembra, anzi è, moltissimo.
Io ho alzato entrambi le mani e anche i piedi: ho preso un sacco di abbagli acquistando in rete affascinata da copertine che promettevano mari e monti e invece era solo fumo negli occhi.
I libri che trattano l'artigianato sotto varie forme mi hanno sempre affascinata: questo tuo libro raccoglie un numero veramente notevole di argomenti interessanti.

Quando mi capita di gironzolare nei mercatini dell'antiquariato i banchetti che mi attirano di più sono proprio quelli che propongono "manualistica ammuffita" ^^

Trovo questa tua nuova sezione del blog innovativa, utile e di notevole interesse.
Mi complimento per l'idea.
Un tempo avevo iniziato una cosa del genere sul mio blog, ma solo elencando libri e manuali creativi in mio possesso: di nessuna utilità, perchè non andavano oltre la semplice lista con foto e titoli.

Tilly ha detto...

Grazie! Le recensioni in generale non sono certo cosa nuova, ma in genere ho visto che vengono fatte più su libri di narrativa, o per esempio su You tube per i materiali.
Anche sui siti di acquisto libri difficilmente si trovano, e le preview, se ci sono, difficilmente sono indicative.
Ciliegina sulla torta sarà poi il fatto che almeno in questo caso, non farò brutta figura con le mie pessime fotografie!!