venerdì 15 febbraio 2013

Borsa di mamma n.4

Produzione della settimana l'ennesima borsa per mamma, causa anche compleanno della stessa che domani compie gli anni!
Va rilevato inoltre che le necessità "dimensionali" delle sue borse sono decisamente aumentate, e quindi i borselli non bastano più, e poi che dire del fatto che si avvicina la stagione primaverile/estiva e che sono necessari  colori più chiari?



Inalterata invece la necessità della leggerezza, e visto quanto è successo l'ultima volta che siamo andate a far spese al supermercato, la possibilità che la borsa stia davanti ben vicina e non di lato. 
Che è successo?
Ho lasciato mamma uno, dicasi un minuto alle casse con il carrello della spesa perchè ci eravamo dimenticate di acquistare le uova.. mi giro.. due o tre metri e mi rigiro... e una tipa le si era avvicinata e le voleva vendere (al supermercato!!!) delle caramelle...
Chiaro che appena mi ha visto tornare di corsa la tipa si è dileguata, e d'altronde mamma non si era lasciata incantare... però mi sono imbestiata non poco..
Da qui la necessità che la borsa stia ben adesa e davanti.
Insomma bisogna star bene attenti... in che mondo viviamo!!

domenica 10 febbraio 2013

Scegliere l'homemade - Rory's Bijoux


Per quel che mi riguarda penso che non mi dedicherò mai alla vendita dell'homemade, un pò perchè penso sia impossibile retribuire il tempo necessario, un pò per la mia personale pigrizia e inattendibilità per le scadenze, un pò perchè tendo a fare solamente ciò che piace a me o al massimo mi posso immedesimare nei gusti altrui giusto il tempo per un regalino, ma difficilmente riuscirei a seguire direttive.
D'altro canto non compro spesso homemade, perchè per parecchie cose faccio da me o alla bisogna mi diverto a imparare nuove tecniche "per giungere là dove Tilly non è mai giunta prima..." 
O al limite "tento" di imparare qualcosa di nuovo e se proprio non ci riesco perchè sono inequivocabilmente cose al di fuori della mia portata.... allora si che compro homemade, perchè per come la vedo io acquisto un prodotto unico e spesso assolutamente meraviglioso.
Come questa spilla la cui autrice è Rory 


Dire che mi piace sarebbe riduttivo, ma potrei dire invece che mi sembra di vederci il cielo innevato per davvero e che l'acqua sembra realmente scorrere.
Ha un unico difetto, che non è potuta essere anello, come saggiamente Rory l'aveva immaginata, a causa delle limitazioni che mi creano le allergie (e io delle basi anallergiche non mi fido per nulla), e che quindi come spilla quando la indosso e la guardo me la vedo dall'alto a rovescio.
A rovescio?
Ma no.. la prossima volta la metto veramente rovescia così me la vedo a dritto tutte le volte che voglio!!!!!!

domenica 3 febbraio 2013

Mobile e considerazioni

In questo periodo in verità avrei fatto parecchie cose, tipo tre copricuscini da letto  in stoffa e in pile e un portariviste da poltrona per mio papà, ma si è trattato di un tipo di cucito che rientra nella categoria dei lavori necessari e quindi non mi ha molto ispirato dal punto di vista fotografico.
In particolare il portariviste poi era.. blu, ma così blu e poi con righe blu, ma così blu.. insomma fargli una foto decente era proprio impossibile (d'altronde mio papà a marzo fa 89 anni e non potevo certo usare delle fantasie fucsia o a fiori sgargianti..)
In compenso questo pomeriggio ho assemblato questo mobile che da lungo tempo attendeva di essere composto.
Perchè se le stelline sono di dash colorato e ci è voluto poco per farle, ho dovuto comunque attendere la fine dello scorso anno per mettere le mani sulla astina che sorregge il tutto, precedentemente in uso in un calendarietto da tavolo,


e ho dovuto altresì attendere di "finire" ben tre penne bic, che costituiscono le tre parti terminali (ma tanto al lavoro le finisco presto... per non dire del fatto che me le ero comprate con i miei soldi... ma questa è un'altra storia). 


Un pò di colla a caldo per fissare i fili di nailon et voilà... pronto per venire con me in ufficio dove sostituirà quello fatto con una bottiglia di plastica e un topino smontato (dicasi topino il cancellino con nastro).
Sà da baraccopoli e non da ufficio?
Ma nnnno.... e poi tanto a settembre ci trasferiamo tutti a Padova... chissà come sarà il mio prossimo ufficio... o meglio... ufficio, non esageriamo...  spero che almeno una sedia me la diano (o proprio al limite me ne porto una.. così son sicura!!).
Ma cambiamo discorso...
Un doveroso grazie ad Andreina che mi ha inviato questa carinissima e morbidissima sciarpina come premio, e che ha tenuto conto delle mie  preferenze che mai come in questo periodo virano decisamente al verde.
Grazie Andreina!!!!


E poi aggiungiamo che a me il verde è sempre piaciuto... il giardinaggio... piantare i bulbi, o meglio ripiantare i bulbi che i merli mi estirpano




E d'altronde il verde vince sempre... tipo oggi questa margherita... 


Non fa pensare alla primavera?
Buona settimana!!