sabato 2 febbraio 2019

Cuscino e barattolo della calma

......
Recentemente sono entrata a far parte dell'Anonima Acquistatrici compulsive (beh insomma anonima per modo di dire)...
Noi hobbiste come diceva la mamma "abbiamo gli occhi più grandi della pancia" e quindi tendiamo ad acquistare MOLTO più materiale di quello che possiamo realisticamente lavorare...
E così stoffe e fili e gomitoli si accumulano cosìccome i lavori iniziati e mai finiti.
Ma tutto questo deve cambiare e cambierà.
E quindi con pezzetti di stoffe avanzate (in realtà avevo provato a farci un paio di pantaloni ma una volta tagliati i pezzi avevo cambiato idea) nasce questo cuscino "morbido" da ufficio.
Addirittura con cerniera così la prossima settimana ci aggiungerò un po' di imbottitura perché troppa non va bene ma neanche poca altrimenti non mi sostiene la schiena.


Questo invece è un progettino facile facile che ho fatto molti mesi fa, ovvero il barattolo della calma di Maria Montessori. 
Le istruzioni si trovano pacificamente in una moltitudine di video su Youtube ed è di una facilità estrema oltre che  estremamente personalizzabile.
I materiali da usare anche molto di riciclo (tipo questo vasetto di vetro che ospitava dello sgombro) e l'utilità pratica dell'oggetto veramente reale.
Posso personalmente testimoniare che agitarlo e guardare i glitter e le stelline svolazzanti costituisce un valido momento di pausa rilassante.
A costo praticamente zero...

4 commenti:

cinziacrea ha detto...

Ma daiiiii chi si rivede.
Carinissima l'idea.....sapessi io quanto di quel materiale ho in giro per casa.
Un bacione grande e buona domenica.
Cinzia

Clara ha detto...

Non prendiamo l'argomento della quantità di materiale creativo inutilizzato!!!! Invece, non conoscevo il barattolo della calma....mi hai incuriosita!

.C annA ha detto...

Ooooh, bene: vedo con piacere che la filosofia dell'A.A.C. ha dato il suo primo frutto, e se quel frutto ha anche una componente di utilità, ancora meglio.
Lodi a profusione! :)

Conosco il barattolo della calma, tempo fa avevo letto degli articoli a riguardo, ma non ho mai provato a farne uno: in compenso ho avuto una fantastica cover per il mio vecchio smartphone che aveva la stessa funzione. Era trasparente e aveva una componente liquida nel cui interno galleggiavano glitter e stelline: ci passavo interminabili momenti a scuoterla per osservare il movimento rilassante di tutti quegli elementi sbriluccicosi :)

Anna ha detto...

Cinziacrea: grazie...gli ultimi anni sono stati nel bene e nel male molto impegnativi, ma conto di riprendere l'attività...

Clara: grazie.. vedrai che su YT troverai mille versioni una più glitterata e carina dell'altra.

Anna: grazie... ricevute dalla socia fondatrice le lodi sono ancora più apprezzate..
il barattolo è ancora meglio vedrai... già il fatto di doverlo agitare energicamente per metterlo in modo ti scarica un po' di nervoso e poi decidi tu cosa metterci dentro. in alcuni oltre a glitter e stelline ho visto anche piccoli oggettini di plastica.